LICENZIAMENTO PER FURTO IN AZIENDA

Se il dipendente si appropria di un bene dell’azienda o ruba all’interno del posto di lavoro ad altri colleghi o allo stesso datore, viola il “patto di fiducia” che deve sempre sorreggere un rapporto di lavoro: pertanto, anche se si è impossessato di un bene di scarso valore, la sua condotta è talmente grave da giustificare il licenziamento.

Per poter procedere al licenziamento per giusta causa in caso di furto aziendale è necessario accertare e documentare con prove valide giuridicamente il furto aziendale. Per questo motivo è necessario per le aziende affidarsi a un'agenzia investigativa.

Il nostro studio investigativo, grazie all'ausilio di strumentazioni tecnologiche - nel massimo rispetto dell.Art. 4 Legge 300 dello Statuto dei Lavoratori - esegue attività di indagine investigativa "difensiva" volta a identificare gli autori del reato.

Con gli elementi raccolti, che formano "prova oggettiva incontrovertibile" della condotta scorretta del dipendente, è possibile adottare il licenziamento senza preavviso, ovvero il licenziamento per giusta causa.

Il nostro studio investigativo conduce indagini volte a procurare prove oggettive della condotta scorretta di un dipendente, come un furto in azienda, che giustifica il licenziamento.